Ciao, che dire di me… Potrei dire che mi piace cucinare ma lo sanno tutti quindi non direi niente di nuovo, però posso dirvi chi è stato a farmi innamorare della cucina.

Il mio babbo, Primo. Si, proprio lui, con i suoi soffrittini di cipolla, pancetta e pomodoro. Si, a lui quando tornava dal lavoro piaceva molto improvvisare la cena (un pò calorica…ma deliziosa). Mi diceva: “dai Sere vieni che ti faccio fare a te” ed io contenta lo seguivo. Cominciavo così a trafficare con cipolla, aglio, olio……

Poi quando era il momento della raccolta delle patate immancabilmente mi faceva fare gli gnocchi (Topini) e come mi divertivo.

Poi da lì è cominciata la mia curiosità: libri, riviste, tv, solo cucina, è cominciato tutto così.

Poi corsi e tanta passione…così diceva il mio babbo…”se non c’è passione non si va da nessuna parte“. E poi sono arrivata alla S.A.M.A., non ci potevo credere, una cucina immensa, tutto uno spazio per creare, tante richieste da soddisfare e spero di esserci riuscita e di migliorarmi sempre più.

Serena


vellutata-di-zuccaVellutata di Zucca

È arrivato il tempo della zucca il mio ingrediente preferito!

La mia amata zucca dal bellissimo colore arancio che ti fa pensare all’autunno, alle foglie che cadono, ai tramonti, al fuoco, al calore che sprigiona…..quando la mangerete vi scalderà il cuore.

Ingrediente molto versatile dai risotti ai contorni dai dolci ai ripieni, ma non mi voglio dilungare, vi lascio subito gli ingredienti:

500 gr di zucca

1 cipolla bianca piccola

150 gr di patata

500 ml di brodo vegetale

Olio extravergine quanto basta

Sale pepe quanto basta

Cominciare con il preparare un buon brodo vegetale (sedano carota cipolla).

Poi eliminare la zucca dai semi, sbucciarla e ridurla a dadini, pelare le patate e anche queste fatele a dadini. Preparare un battuto di cipolla,  metterla su una casseruola e quando sarà imbiondita unire la zucca e le patate, coprire con il brodo vegetale preparato in precedenza. Far cuocere per 25 minuti  e aggiungere il brodo via via. A cottura ultimata frullare con il minipimer e servire con un giro di olio e dei crostini di pane meglio se abbrustoliti
Mi sembra già di sentirne il profumo….?buon appetito

Coniglio all’aretina

Il coniglio all’aretina è un piatto molto apprezzato da noi Aretini .
Ci ricorda i pranzi della nonna quelli elaborati fatti con tanto amore e ingredienti genuini dalla carne al condimento.
A casa mia questo piatto lo accompagnavamo con i fagiolini di Sant’Anna, sono dei fagiolini lunghi e scuri, si lessavano e poi si mettevano nel tegame con il coniglio cotto dove si insaporivano ben bene. L’unica pecca è che con questo piatto c’è da mangiare tanto buon pane toscano….

Vi lascio la ricetta:
1 coniglio
1 cipolla
Rosmarino q.b
Salvia q.b
Pepe q.b
Sale qb
Olio evo
Brodo di carne
Pomodoro 400g
Vino rosso mezzo bicchiere

Lavare e spezzare il coniglio, più piccoli sono i pezzi prima farete nella cottura però non troppo piccoli, mi raccomando!
Mettere la cipolla sulla casseruola e far appassire, poi aggiungere il coniglio, il trito di salvia e rosmarino sale pepe e far rosolare bene il coniglio da tutti i lati. Quando sarà ben rosolato sfumare con il vino e far evaporare. A questo  punto unire il sugo di pomodoro, meglio se fatto in casa con i pomodori dell’ orto, altrimenti usare una buona passata di pomodoro.
Aggiungere due ramaioli di brodo e mettere il coperchio. Il coniglio avrà bisogno di circa un’ora di cottura e, se necessario, di aggiunta di altro brodo per non farlo attaccare e non far restringere il buon sughetto. Aggiustare di sale e pepe e servire caldo. Buon appetito ?

pappa-al-pomodoro

Pappa al pomodoro

La Pappa…che dire… buona buona….

Semplice, veloce, che quando hai tanti pomodori dell’orto ecco come puoi impiegarli. Così con il pane che avanza, solo allora se hai tutti questi ingredienti puoi realizzarla…..quindi ecco la ricetta.

 

Ingredienti:

1 kg pomodoro

1 carota

1 cipolla

1 gambo di sedano

500 gr di pane raffermo

basilico

sale e pepe

Procedimento: Fai un soffritto olio ed odori, poi metti i pomodori, sala, pepa e fai cuocere per circa 15 minuti.

Poi aggiungi il pane a pezzi, fai cuocere ancora 40 minuti a fuoco medio, se si asciuga troppo allunga in cotturacon del brodo vegetale. A cottura ultimata mettere alcune foglie di basilico, se occorre aggiustate di sale e pepe e non dimenticate un giro di olio Buono !!!!

Buon Appetito

Ribollita

Ciao Ciao sono tornata la ricetta che vi lascio oggi e’ di una bontà unica.

Per i nonni era un piatto povero che facevano con gli avanzi di verdure della settimana e le verdure che il periodo invernale dava l’orto.

Infatti a casa mia si faceva con il minestrone avanzato e si aggiungeva tanto cavolo nero perche’ non può mancare il cavolo nero …….si è proprio lei la ribollita , quindi olio nuovo non può mancare.
Il mio babbo la mangiava con la cipolla e devo dire che ci sta proprio bene.

Vi do gli ingredienti se volete provare :

300g di fagioli cannellini secchi che devono essere ammollati la sera prima

2 patate

2 carote

2 zucchine

1 cavolo nero

1/2 cavolo verza

3 pomodori

1 cipolla

2 costole di sedano

1 porro la parte bianca

Una manciata di bietole

Sale, pepe, olio extravergine

Pane raffermo

Prima di tutto fai un soffritto con sedano, carota , cipolla e olio .
Poi taglia le verdure come se facessi un minestrone quando il soffritto è pronto aggiungi tutte le restanti verdure compresi i fagioli e copri tutto con acqua sala e fai cuocere x 2 ore assicurati che i fagioli siano cotti se non fossero cotti prosegui la cottura per il tempo necessario. Trascorso il tempo della cottura delle verdure prendi un tegame metti il pane raffermo tagliato sul fondo e versa sopra le verdure con il brodo e fai cuocere x 15 minuti a fiamma alta.
Servi la ribollita calda con olio extravergine, pepe e (cipolla per chi gradisce ).

Buon Appetito

castagnaccio

Castagnaccio o Baldino

La mia nonna lo chiamava così; dolce tipico Toscano che si preparava nelle sere fredde e si infornava nelle stufe a legna.

Dolce povero che veniva realizzato con pochissimi ingredienti, mentre adesso è stato arricchito.

Se volete provarlo vi lascio la ricetta:

Ingredienti:

500 gr di farina di castagne, 650 gr di acqua, sale quanto basta, 100 gr di pinoli, 100 gr di uvetta, olio extra vergine di olive, foglie di rosmarino.

Procedimento: Ammolla l’uvetta con acqua calda per 30 minuti, mescola farina con acqua fino ad ottenere un composto simile ad una pastella, poi unisci un pizzico di sale, metà uvetta strizzata, metà pinoli, mescola bene poi ungi una teglia con l’olio. Versa il composto e metti sopra la restante uvetta, pinoli, aghi di rosmarino e un giro di olio extravergine, infornare a 180° per 30 minuti.

Buon Appetito

Torta di mele

Sono tornata scusate se sono stata assente per un po’ ma tra lavoro e problemi vari sono rimasta decisamente indietro con le ricette ma mi farò subito perdonare con una ricetta dolce, quindi vi do subito gli ingredienti .

300 gr di farina
200 gr di zucchero
200 ml di latte
1 kg di mele
2 uova
1 bustina di lievito per dolci
100 gr di burro
1 limone

Procediamo:
Prima di tutto sbucciate le mele e bagnatele con il succo di limone per evitare che si anneriscano , prendete poi il burro che avrete tolto un po’ prima dal frigo x far sì che si ammorbidisca e montatelo con lo zucchero poi aggiungete uno alla volta le uova la farina ed il lievito setacciati e in fine il latte .
Imburrate uno stampo da 26 cm mettete metà composto sulla tortiera poi mettere metà delle mele poi di nuovo il composto e x finire le mele messe a raggiera infornare la torta a 180 per 40 minuti controllare la cottura con lo stecchino se esce asciutto e pronta .
Spero che vi piaccia e che mi sia fatta perdonare per l’assenza .

Ciao Serena

crostinonero

Crostino Toscano

Il nostro antipasto toscano x eccellenza !!! Antipasto toscano con i nostri immancabili crostini toscani, bruschette pomodoro e i buonissimi salumi e formaggi.
Ci sono di mille varianti. Ogni famiglia Toscana ha la sua ricetta addirittura c’è chi mette il vino chi il vinsanto mia mamma metteva la milza, io non la metterò però metterò il vinsanto.
Per ogni festa ricorrenza che noi toscani abbiamo il crostino toscano non manca mai sulle nostre tavole.

500g fegatini di pollo
4 cucchiai di olio extravergine di oliva 1 cipolla bianca non tanto
grande 1carota piccola
1/2 costola di sedano
3 filetti di acciughe sottolio
50g di capperi
Sale pepe qb
Vinsanto per sfumare
Lavate i fegatini di pollo mettete a soffriggere la cipolla la carota il sedano tritato finemente
Aggiungi i fegatini e rigirali spesso con un mestolo di legno fai cuocere per
5 minuti poi aggiungi le acciughe e i capperi sciacquati aggiungi metà brodo o (acqua calda ) e fai cuocere ancora per 15 minuti a cottura ultimata metti tutto nel mixer fino ad ottenere una vellutata o se ti piace più rustico metti tutto nel passaverdura e verrà più grossolano.
Abbrustolisci del pane toscano è spalma sopra la crema, ora sei pronto per
creare il tuo antipasto toscano buon appetito.

?Ciao Serena